Eolico - Incontro fra Sindaci e AGSM: Dicomanocheverrà chiede perché.



In corso un incontro fra i Sindaci interessati al progetto Eolico VIllore-Corella e AGSM Verona.

Dicomanocheverrà chiede a cosa serva e se era opportuno e necessario tale incontro.

Il comunicato di Dicomanocheverrà:

 

 

Dicomano, 7 Ottobre 2020

IMPIANTO EOLICO – DICOMANOCHEVERRA’: CON LA NOSTRA MOZIONE,

AMMINISTRAZIONE DI DICOMANO E UNIONE DEI COMUNI 

COSTRETTE A USCIRE ALLO SCOPERTO

Nell’ultimo consiglio comunale di Dicomano e dell’Unione dei Comuni, che si sono tenuti il 29 e 30 settembre, è stata discussa la Mozione presentata dal gruppo DicomanoCheVerrà sul progetto di Impianto Eolico di Villore. “Con la mozione” commenta la consigliera Laura Barlotti “si chiedeva ai due Consigli, di Dicomano e dell’Unione dei Comuni di esprimersi in modo contrario alla realizzazione dell’impianto eolico in Conferenza dei Servizi che sarà quella che dovrà decidere in merito alla sua realizzazione e di far si che fossero rispettati tutti gli strumenti di pianificazione urbanistica con i quali a oggi il progetto risulta in contrasto. Inoltre nella mozione si dava anche evidenza di tutte le criticità legate alla realizzazione dell’impianto, facendo vere come i danni specie da un punto di vista ambientale e anche economico saranno maggiori dei benefici, e di tutti pareri contrari a oggi pervenuti”. 

“La discussione al consiglio comunale di Dicomano” dichiarano i consiglieri Barlotti, Ticci e Certini, “è stata quasi incredibile, su un argomento che invece riteniamo meriterebbe la massima attenzione. In pratica la maggioranza Pd&Co (oltre al CentroDestra!) ha votato CONTRO la nostra mozione, quindi in pratica FAVOREVOLE ALL’IMPIANTO EOLICO, NASCONDENDOSI dietro il fatto che se la Conferenza dei Servizi darà parere favorevole significa che l’impianto è fattibile e che quindi è giusto farlo”. 

“Ma la visione e la strategia per il nostro territorio quali sono?... Ci domandiamo” continua il comunicato di DicomanocheVerrà “Non sempre e ovunque le energie rinnovabili vanno bene. Quello che noi abbiamo sottoposto all’attenzione dei due Consigli di fatto è la Valutazione di Impatto Ambientale e quindi tutti rischi correlati all’impianto. Ma i gruppi di MAGGIORANZA, sia a Dicomano che all’Unione dei Comuni hanno taciuto di fatto non avendo nemmeno il coraggio di prendere una posizione politica. Anzi forse MEGLIO SAREBBE STATO IL SILENZIO! invece” continua DicomanocheVerrà “abbiamo dovuto ascoltare una serie di perle da parte del Sindaco Passiatore sia al Consiglio di Dicomano sia all’Unione dei Comuni, come sempre condite dalla sua solita arroganza: 

Passiatore si stupisce per l’interesse attorno al SENTIERO 00 – E1 (bellissimo sentiero che sarebbe compromesso con la realizzazione dell’impianto eolico) considerato che a suo dire in molti almeno fino a oggi ritenevano che si trattasse solo di un tipo di farina. Forse lo credeva lui!....

Passiatore poi non crede nemmeno che le pale eoliche rappresenterebbero un forte rischio per fauna e avifauna, come comprovato dal parere contrario di molte associazioni ambientaliste e animaliste, in quanto ci ha fatto notare che la principale causa di morte degli animali è rappresentata dai gatti domestici. Altro che pale eoliche! Forse pero’non ha ancora chiaro di cosa stiamo discutendo e pensa che un impianto eolico sia solo una girandola un po’ piu’ grossa.

Passiatore e consiglieri di maggioranza poi quasi ci prendono in giro nei Consigli quando diciamo che il nostro territorio è l’unica ricchezza che abbiamo. Ma non sono proprio loro la forza di maggioranza chiamata ad amministrare questo territorio? Un po’ piu’ di serietà e di rispetto sarebbero dovute.

Passiatore poi infine paragona i disboscamenti che periodicamente vengono autorizzati dall’Unione dei Comuni all’abbattimento di intere aeree boscate che sarebbe necessario fare per la realizzazione della strada e delle aree di cantiere per la costruzione dell’impianto. 

 

Intanto pero’ ci risulta che con un procedimento in corso il Sindaco di Dicomano si sia dato da fare per organizzare per oggi 7 ottobre un incontro PRIVATO all’Unione dei Comuni con la società AGSM (quella che dovrebbe costruire l’impianto) e altri sindaci interessati. Perché questo incontro? Non ci sono già state molte occasioni di informazione e illustrazione del progetto? E’ giusto fare simili passaggi in questo momento?

CONCLUSIONI: sia al comune di Dicomano sia in Unione dei Comuni la maggioranza Pd&Co ha votato contro la nostra mozione e quindi di fatto favorevole alla realizzazione dell’impianto. In Unione dei Comuni hanno votato a favore del nostro atto anche tre consiglieri facenti parte del gruppo “Mugello in Comune” (Bertini, Berni, Romagnoli) e un consigliere della Lega (Atria).  Adesso le carte sono scoperte. 

 

Laura Barlotti 

Marcello Certini 

Cristina Ticci 

Aggiungi un commento

Plain text

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.