Osservatorio Digitale Vicchio

Qui frazione di Vicchio: futuro prossimo della connettività

Vivere in frazione vuol dire anche rinunciare a servizi base come la connessione e il telefono cellulare. Un digital divide che sembra non avere fine, anche se qualcosa si muove.

Torniamo a parlare dell'annoso problema del collegamento internet nelle frazioni. Se in alcune zone si può già usufruire del collegamento adsl con velocità che arriva in alcuni casi fino a 20 mega, in altre i problemi persistono e anzi si aggravano. Telecom, che dovrebbe garantire il servizio, non intende investire in infrastrutture che poi andrebbero a servire un numero esiguo di utenti. Con il nome tecnico "case sparse", Telecom (o TIM nella nuova dicitura), individua infatti tutti quesi casi in cui gli interventi non saranno in pratica mai fatti. La convenienza per l'azienda non c'è, il costo dell'investimento non verrebbe ripagato dagli utenti delle "case sparse" e quindi si preferisce non intervenire sulle vecchie linee palificate, mantenendo volontariamente un disagio per gli utenti. Questa convenienza è dettata anche dalla bassa percentuale di utenti che inoltrano una rischiesta danni all'azienda, la quale deve poi dovrebbe corrispondere all'utente un indennizzo fissato dalla carta dei servizi (leggasi contratto e il modo per ottenerlo). 

Monitoraggio velocità di connessione banda larga.

La prima iniziativa dell' Osservatorio Digitale di Vicchio, prenderà corpo con la collaborazione degli stessi cittadini che potranno contribuire alla compilazione di un dossier sulla reale velocità di banda di ogni connessione privata. Di seguito sarà illustrato passo passo una procedura per la rilevazione, quanto più possibile attendibile, della velocità di ogni connessione privata. La misurazione non ha un valore ufficiale, in quanto ogni gestore si riserva di misurare con propri strumenti i valori di ciascun utente, tuttavia con la nostra misurazione possiamo già riuscire ad avere un'idea della reale velocità di banda.

Sono possibili due procedure: la prima prevede l'uso di un computer e sfrutta il collegamento ethernet , l'altra utillizza una applicazione da scaricare sul proprio smartphone. 

 

Procedura tramite computer:

1- Per prima cosa scollegare dal vostro modem o router tutti i dispositivi connessi tremite cavi.

2- Collegare tramite cavo ethernet il vostro computer che utilizzerete come strumento di misurazione.

3- Se possibile disattivare la funzione wireless del modem/router o assicurarsi di non avere apparecchi wireless connessi.

4- Dal vostro computer collegatevi al sito http://www.speedtest.net 

5- Si caricherà una pagina con un'interfaccia per la misurazione della velocità di connessione. (vedi figura sotto)

6 - Cliccare sul tasto "Begin Test" ed attendere la conclusione della misurazione.

7 - Al termine della misurazione apparirà una finestra dove potrete leggere le informazioni relative alla vostra connessione. (figura sotto)

8 - Per registrare i risulati è opportuno effettuare uno "screen shot" della pagina con i risultati (come l'esempio riportato qui sopra). Il file potete postarlo come commento a questo articolo o inviarlo per mail all'indirizzo email redazione@devurbe.net , avendo cura anche di specificare la via e il numero civico della propria utenz oltre al nome del vostro gestore.

 

Procedura con smartphone:

1 - Scollegare dal vostro modem o router tutti i dispositivi collegati tramite porte ethernet.

2 - Collegare il proprio smartphon alla rete wireless del modem/router.

3 - Assicurarsi che non siano collegati via wireless altri dispositivi. Nel caso scollegarli o spengerli.

4 - Scaricare sul proprio smartphone l'applicazione "Speedtest" di Ookla.  per Android  o per IOS 

5 - Aprire l'applicazione e seguire la procedura per il test.

6 - Completato il test effettuare uno screenshoot della schermata che dovrebbe apparirvi simile alll'esempio riportato qui sotto. Postate il file in un commento a questo articolo o inviatelo per mail all'indirizzo email redazione@devurbe.net , avendo cura anche di specificare la via e il numero civico della propria utenza oltre al gestore di appartenenza.

 

ADSL: situazione critica a Vicchio. Villore rimane fuori dal piano Telecom.

Bolognesi "Pronto un piano di intervento in accordo con la Regione" - Nasce l'Osservatorio Digitale di Vicchio.

Una ricerca di Ookla piazza l'Italia dietro a molti altri stati europei, con una velocità media di appena 9,1 Mbps, l'Italia è addirittura l'ultima nazione europea per velocità di connessione. Un piazzamento che risulta molto influenzato dalla difficoltà dei gestori nell'aggiornare le vecchie infrastrutture in rame, con disagi e disservizi che si ripercuotono soprattutto nei piccoli centri urbani e in zone lontano dalle grandi città. Notizia di questi giorni è il difficile rapporto che andrebbe a crearsi fra Telecom e il Governo, che sembra puntare in alto (forse troppo), con un piano di digitalizzazione denominato "Strategia Italiana per la banda ultralarga". Certamente un'ambizione giustificata visti gli standard europei, ma che cozza con il reale stato delle infrastrutture italiane.

Vicchio: da Natale banda larga nelle frazioni.

Dal 24 Dicembre sarà disponibile, secondo quanto diffuso nel comunicato stampa a firma dell'Assesore Simone Bolognesi riportato di seguito , la connessione a Banda Larga per le frazioni di S.Maria a Vezzano, Vagliano, Pesciola, Molezzano, Gattaia, Caselle e Padule. La centrale di Villore sarà attivata entro Marzo 2015.

Dopo tanta attesa arriva la Banda Larga anche nelle frazioni che fino ad oggi non erano coperte dall'ADSL, servizio oramai essenziale e di primaria importanza per tutti i cittadini e le famiglie.

Dopo l'intervento di infrastrutturazione con fibre ottiche finanziato da Infratel Italia SpA, che nel Comune di Vicchio ha interessato le frazioni di S. Maria a Vezzano, Molezzano e Villore a partire dalla seconda metà del 2012, la società Telecom Italia ha comunicato che sono state attivate le Centrali Telefoniche di S. Maria a Vezzano (per le località di S. Maria a Vezzano, Vagliano e Pesciola) e di Molezzano (per le località di Molezzano, Gattaia, Caselle e Padule).

A partire dal 24 dicembre p.v. e con qualche giorno di comporto, comunque non oltre le fine dell'anno corrente, il servizio a banda larga ADSL è disponibile e potrà essere commercializzato per tutte le utenze delle località sopra citate. Inoltre, si informa che entro il prossimo marzo 2015 sarà attivata anche la centrale telefonica di Villore. L'amministrazione comunale credendo di fare cosa gradita nel comunicare questa prima attivazione del servizio ADSL nelle frazioni, vuole ingraziare tutti i cittadini per la comprensione dimostrata in questi anni, augurando buone feste ed un felice anno nuovo.

Simone Bolognesi

Comune di Vicchio Ambiente, Caccia e Pesca, Politiche Energetiche, Protezione Civile, Società Partecipate (Servizi Pubblici Locali), Sviluppo Economico, Trasporti

Abbonamento a Osservatorio Digitale Vicchio