M5S risponde ancora ad Officina 19 sull’eolico



Non si placa la discussione sull'eolico dopo la presa di posizione di Officina 19. Ecco di seguito il nuovo comunicato stampa congiunto del Movimento 5 Stelle di Vicchio e Dicomano.

 

 

                    

                                                    

Il M5S di Vicchio e Dicomano risponde a Officina 19 e si esprime sul comportamento dell’amministrazione di Vicchio

La replica di Officina 19  al nostro precedente comunicato non fa che confermare le valutazioni che avevamo fatto  rispetto alle loro affermazioni su l’impianto eolico industriale di Monte Giogo di Villore.                             Si sa che la migliore difesa è l’attacco (soprattutto quando si è in difficoltà) ma accusare il M5S di Vicchio e Dicomano di aver voluto mettere il cappello su un Comitato di cittadini, nato a difesa del territorio, è una falsità facilmente dimostrabile. Chi ha seguito l’iter della vicenda sa benissimo che , dopo la presentazione del progetto da parte di AGSM in teatro Giotto, il M5S di Vicchio e Dicomano hanno preso subito una posizione contraria, come da nostro comunicato del 26/11/2019. In detto comunicato auspicavamo  la nascita di un Comitato di cittadini apartitico che potesse liberamente esprimersi su tale progetto. Il M5S ha sempre creduto  nella decarbonizzazione a favore della produzione energetica con lo sviluppo dell’energie rinnovabili purché queste non siano devastanti a livello di impatto ambientale. Il M5S di Vicchio e Dicomano ha immediatamente messo a conoscenza della problematica gli esponenti del Movimento a livello Regionale e Nazionale e  ha avuto un incontro col Ministro Costa ; in questo incontro è stata presentata la documentazione del progetto, e a seguito di ciò la candidata a Governatore della Toscana Irene Galletti si è pronunciata, tramite comunicato stampa, nettamente contraria alla realizzazione di tale opera.

Quando si vuole respingere al mittente delle accuse ben circonstanziate si deve replicare punto per punto e non spostare l’attenzione sul comportamento di altre forze politiche. Il Comunicato stampa di Officina 19 poi continua con molte inesattezze:

 

-si legge che i progetti da noi proposti come alternativi, sono mere ipotesi. Questa è un’offesa gratuita anche al lavoro del Laboratorio Ambientale Mugello (organismo riconosciuto valido  interlocutore sui temi ambientali dall’amministrazione Borghigiana e dall’Unione dei Comuni)  che in questi anni ha elaborato un piano di produzione di energia rinnovabile tramite la realizzazione di micro impianti di vario tipo(fotovoltaico, idroelettrico  ecc) . Questo piano prevede di ottenere una quantità di energia giornaliera doppia rispetto al fabbisogno  di tutto il territorio Mugellano  con  un notevole risparmio economico per l’utente.

- si legge che gli impianti fotovoltaici sono costosi. Non sono mai stati economici come adesso e con il Decreto Superbonus 110% del Governo si possono realizzare senza spendere neanche un euro. Inoltre c’è la possibilità per i Comuni di aderire al Reddito Energetico che permette, anche ai cittadini meno abbienti, di poter avere sul proprio tetto un impianto fotovoltaico per autoproduzione con un risparmio di circa 300 euro annui. L’impianto rimane di proprietà del Comune al quale il gestore GSE pagherà le eccedenze di produzione immesse nella rete nazionale. Soldi che serviranno per realizzare altri impianti e così avanti.  Per iniziare questo circuito virtuoso è necessario uno stanziamento iniziale del Comune. Essendo i Comuni senza fondi disponibili, Il Governo ha già attivato un fondo nazionale dove gli stessi potranno , dietro adesione al  Reddito Energetico, attingere ai soldi necessari all’avvio del progetto.

-si legge che gli impianti fotovoltaici hanno comunque un qualche impatto ambientale sia nella produzione che  nello smaltimento. Ormai da anni i prodotti usati per la realizzazione dei pannelli fotovoltaici  non danno più problemi essendoci aziende specializzate per il ritiro, smaltimento  e riciclaggio dei materiali. Inoltre sono già stati realizzati (ma ancora non in commercio) pannelli che usano al posto del Silicio materiali vegetali completamente riciclabili.

-si legge che hanno votato la mozione presentata dal M5S Vicchio per il Reddito Energetico. La mozione non è mai stata votata in quanto il Capogruppo del Pd Tagliaferri e l’assessore di competenza Vichi si sono espressi favorevolmente alla sua adozione ma per mancanza di fondi hanno chiesto  a noi proponenti di ritirarla per portarla avanti in Commissione e riproporla al momento di poter usufruire del fondo energetico nazionale.  

– si legge che avrebbero voluto imbastire un confronto superpartes tra favorevoli e contrari ma che il lockdown da marzo non lo ha permesso. Come mai un’altra lista civica (Dicomano che verrà) è riuscita (nei 3 mesi prima del blocco) ad organizzare un interessantissimo  dibattito praticamente a costo zero (unica spesa 30 euro di volantini )  con ospite fra gli altri anche il professore  Fabio Zita che per anni è stato a capo dell’ufficio VIA (Valutazione Impatto Ambientale) della Regione Toscana?

Dall'analisi delle considerazioni di Officina 19 si evince che non hanno letto il progetto ne tantomeno le richieste di integrazioni degli enti pubblici preposti alla valutazione del suddetto. In queste richieste di integrazioni si trova la conferma di tutte le perplessità espresse da noi , dalle associazioni ambientaliste e da tutti gli oppositori al progetto.

Dunque stendiamo un  velo pietoso su come Officina19 ha gestito tutta la vicenda!

Visto che Officina 19 ci chiede di esprimere un parere sul comportamento della maggioranza di governo del Comune di Vicchio diciamo che:

Il Sindaco ha dichiarato  più volte la sua  ignoranza in materia di energia eolica prendendosi del tempo per capirne di più. Il solo fine di queste esternazioni è stato quello di ritardare qualsiasi presa di posizione ufficiale in merito. Non ha mai promosso e non è mai venuto di presenza a dibatti pubblici  ad esclusione di quelli organizzati da AGSM nei quali non è riuscito a celare il suo smisurato consenso  all’ impianto industriale proposto dalla spa di Verona. Dopo 9 mesi l’assessore di competenza ha dichiarato di dover ancora elaborare un parere .  Saranno le  elezioni Regionali imminenti (20 settembre) a richiedere il più cupo silenzio sulla  problematica? Lo stesso silenzio che ci fu  durante l’ultima campagna elettorale per le Comunali (2019) dove in Piazza Giotto a Vicchio sia il candidato Sindaco per il PD Carlà Campa  sia il presidente della Regione Rossi (PD) non fecero accenno al progetto eolico sul crinale dell’Appennino. Come è possibile che non ne fossero a conoscenza quando da più di un anno la ditta AGSM lo aveva proposto in prima istanza all’allora Sindaco di Vicchio (Roberto Izzo ) ricavandone un deciso rifiuto e in seconda istanza a molti esponenti politici regionali per tastare il terreno, visto che l’iter burocratico di autorizzazione è di competenza della Regione date le dimensioni produttive  dell’impianto. Inoltre ricordiamo che AGSM già dal 2016 aveva posizionato un anemometro alto 60mt. sul crinale!!!

-ci sono anche alcuni consiglieri della maggioranza (pochi) che hanno seguito la vicenda cercando di farsi un’idea propria sul progetto di AGSM e con i quali è stato possibile avere uno scambio di vedute sereno e costruttivo. A loro abbiamo evidenziato che la ditta AGSM spa è una partecipata 100% del Comune di Verona (governato da una giunta di centro destra). Come dichiarato nella trasmissione di Piazza Pulita del 22/11/2019, alcune partecipate del Comune di Verona finanziano, con soldi pubblici, gruppi di estrema destra(legalmente lo possono fare), ci chiediamo quindi che senso ha svendere e distruggere il nostro territorio per far aumentare gli utili alla ditta AGSM e non avere niente o briciole in cambio?

 

Invitiamo tutta la popolazione ad una attenta riflessione sulle argomentazioni esposte e speriamo siano materia di studio anche per l'amministrazione e Officina 19.

Restiamo aperti a qualsiasi confronto qualora ci sia la volontà di discutere sul progetto.                                                                                                            

                                                                                                            M5S Vicchio e Dicomano    

Aggiungi un commento

Plain text

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.