DEVURBE RESTA A CASA

Bilancio di fine anno anche per il Sindaco Carlà.

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del comune di Vicchio che diffonde un'intervista al Sindaco Carlà. Un bilancio dei primi sette mesi da primo cittadino.



UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE

Comune di Vicchio

ufficiostampa@comune.vicchio.fi.it

 

Da poche ore siamo nel 2020 ed è tempo di bilanci. Il suo?

R)- I primi 7 mesi, dalla mia elezione, sono stati intensi, direi, positivi. Poi il vero bilancio lo trarranno i cittadini nel 2024 quando porteremo a compimento della legislatura. Toccherà a loro esprimere un giudizio completo .

D)-Un pensiero per i suoi concittadini?

R)- Auguro a tutti le migliori cose per il 2020 in ogni campo della vita e per quanto mi riguarda “porte aperte per tutti’, ovvero,ad ogni problema, ad ogni difficoltà,l’ufficio del sindaco, della Giunta e del Consiglio e del personale, c’è, anzi, ci sono!

D)- In questi ultimi mesi ad esempio, ne avete raccolte segnalazioni di disfunzioni, criticità o critiche?

R)- Si. Tutto liscio non è mai! Abbiamo però condiviso ed informato costantemente i cittadini in tempo reale. Senza sbavature.Qualche riferimento? I movimenti franosi in alcune frazioni, le strade chiuse e riaperte a tempo di record allo Spinoso e alla Sp 41 fra Vicchio e Dicomano( quest’ultima, anche se di pertinenza della Metrocitta). Siamo efficaci in situazioni di emergenza, ma dobbiamo migliorare per quanto concerne la manutenzione;  i danni causati dal maltempo e l’allerta sisma del 9 dicembre scorso, sono stati un bel banco di prova di questa sinergia fra amministrati e amministratori.

D)- Fra le priorità del Programma di mandato, nel 2020 cosa accadrà, quali saranno i primi 2 punti privilegiati del vostro agire?

R)- Ambiente e Cultura del Territorio. Questi saranno i due filoni su cui orienteremo le nostre risorse materiali e immateriali, in stretta sintonia con l’agenda programmatica dell’Unione dei Comuni del Mugello. L’assunzione di una figura dirigente al settore Urbanistica, entrata in servizio il 30 dicembre, ci permetterà tra l’altro- di colmare alcuni gap riscontrati in questi ultimi anni. Sull’ambiente, avanti tutta! Del resto, un Comune, come il nostro che in appena un anno dall’istituzione della raccolta differenziata porta a porta passa dal 39%al 81%” nei comportamenti ambientali, può diventare davvero un punto di riferimento per tutte le altre comunità, piantando più alberi per ogni bambino nato, sensibilizzando i bambini delle elementari ad usare le borracce e non usare più le bottiglie di plastica e con l’appuntamento mensile di PuliAMO VICCHIO dando per primi l’esempio di tenere pulita la nostra comunità. Esperienze concrete che nel 2020 affineremo e miglioreremo in tutte le sue articolazioni.

D)- 2 temi di assoluta attualità: la progettazione sismica e le energie alternative. Visti gli ultimi eventi con il sisma del 9 dicembre ,su quali profili si sta orientando la sua Amministrazione?

R)- La prevenzione è l’unica risposta che possiamo dare, nel breve e medio periodo.Nel 2020 impegneremo risorse pubbliche provenienti dallo stato centrale per apportare migliorie antisismiche nei maggiori gangli pubblici, dal Teatro Giotto, alle Scuole primarie e alla Biblioteca Comunale.

D- E l’impianto eolico al giogo di Villore?

R)- È ancora presto per decidere quale sarà l’orientamento dell’Amministrazione Comunale. Il dovere e il diritto di ascoltare e di informarsi riguarda però tutti quanti, compreso i “tifosi”del si o del no “a prescindere”. Finora abbiamo fatto 4 assemblee tra Vicchio e Dicomano, altre seguiranno nel 2020, abbiamo visitato gli impianti eolici di Rivoli, in primavera toccherà a Carpinaccio a Firenzuola. Prima di decidere, niente sarà lasciato al caso. L’impegno europeo di abbassare Co2 e di aumentare le energie alternative a dispetto di benzine, gasolio,ecc., è un tema sul quale tutti dovremo fare la nostra parte, questo è il punto.

D)- Vicchio 2020, turismo e cultura, a che punto siamo?

R)- Si respira un bel clima, a livello generale,ottimi rapporti dialettici e di confronto con le opposizioni, il rapporto con le associazioni locali è ottimo ed insieme si fanno tante cose belle e di qualità: la Fiera Calda e quella del Marrone, vi sembrano le solite? Con una programmazione in sintonia con il nostro Programma di mandato e con il supporto di un city brand che coordinerà le varie anime del ‘Progetto Cultura e Turismo”contiamo di gettare le basi per un grande Piano di rilancio della nostra città.

D)- Sindaco, un ottimismo che le fa onore, ma....un cruccio, che la rode?

R)- La crisi economica e l’indebolimento dei centri minori. Difficile investire e mantenere le attività d’impresa in tempi di crisi. Anche ieri (31 dicembre 2019) ha chiuso un’ attività commerciale nel nostro centro storico. Servono incentivi e riduzioni fiscali vere, non palliativi.

Aggiungi un commento

Plain text

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.