PL e viabilità Izzo è sulla strada sbagliata

1 contenuto / 0 new
Luca Monducci
Ritratto di Luca Monducci
PL e viabilità Izzo è sulla strada sbagliata

Sono un cittadino di Vicchio e nel comune ho sia il luogo di residenza che di lavoro separate dal Passaggio a livello di cui spesso parla il sindaco Izzo nei suoi interventi sulla Nazione.

 

Sicuramente la viabilità e la sicurezza del percorso – che compio mediamente 4 volte al giorno a  volte in macchina a volte a piedi - mi interessano e quindi leggo con interesse i suoi ripetuti interventi sulla Nazione.

 

Tuttavia ho l’impressione che la sua ripetuta proposta che vede come unico male e unica  soluzione lo spostamento di quelli che Lei chiama impropriamente scambi  tra treni in altra stazione sia uno specchietto per le allodole per non affrontare il vero problema.

 

Gia dal fatto che Lei usi il termine scambi al posto del termine corretto incrocio è sintomo che lei percorre una strada che forse non conosce e sicuramente non è di sua competenza.

Le tracce ferroviarie non sono un problema di infrastrutture comunali e francamente da ex dirigente Movimento delle ferrovie dello Stato mi sento disturbato dal fatto che un Sindaco  voglia mettere bocca su questi argomenti che non può conoscere e su cui non ha competenza.

 

Qualora volesse parlare di orari ferroviari mi sentirei più rappresentato se parlasse di estendere gli orari di percorrenza dei treni aprendo ai cittadini di Vicchio la possibilità di raggiungere o arrivare Firenze e i comuni della val di Sieve e del mugello in orari al di fuori del coprifuoco imposto attualmente dagli orari - l’ultimo treno Da Firenze parte alle 20.55 dopo di che occorrerebbe attendere le 5 del mattino e la domenica le 7.29 per potere tornare a casa -quindi ad esempio una serata al teatro o un’uscita serale dei ragazzi verso Firenze senza la macchina è preclusa …)  ma è precluso anche la possibilità di un viaggio in treno a lunga destinazione senza un interscambio in macchina o un rientro a Firenze prima delle 21 …

 

Ma a parte questo visto che la competenza di un Sindaco è invece  sulle strutture perché non affrontare il problema della viabilità tra il comune di Vicchio e la zona industriale che ospita quotidianamente diverse centinaia di lavoratori.

 

Ad esempio un percorso sicuro per i pedoni il ripristino della viabilità pedonale o anche di mezzi in Via Zufolana chiusa illegittimamente da un cancello posto a fine della via e con un ponte non ristrutturato da quando mi sono trasferito a Vicchio.

 

Per il problema poi del PL un sottopasso /sovrappasso sarebbe troppo difficile proporlo ?

 

Luca Monducci