Non c'è più il quaderno di Barbiana firmato da Papa Francesco

Aggiornamento: il quaderno è stato restituito ai legittimi proprietari.

Il quaderno delle dediche era lì da circa 30 anni quando il Centro Documentazione e Ricerca Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana lo posizionò dentro la cappella del cimitero al servizio di tutti coloro che avevano intenzione di lasciarci una dedica, una firma o un pensiero. Ne è stato pubblicato persino un libro nel 2001 dal titolo "Dedidiche a Don Milani" curato da Liana Fiorani (edizioni Qualevita) che racchiude le dediche dei visitatori fino al 2000.

Pochi giorni fa, anche il Papa ha pensato di lasciare memoria del suo passaggio sullo stesso quaderno a disposizione di tutti. Qualcuno a questo punto ha pensato però che fosse il caso di prenderlo per evitare che fosse poi perso e con esso la testimonianza scritta della dedica papale. Inoltre sarebbe poi dovuto diventare un regalo nei confronti del Cardinele Betori. Un'iniziativa non concordata con chi quel quaderno lo aveva messo a disposizione di tutti. I responsabili del Centro Documentazione di Vicchio si dicono sorpresi dal gesto e si sono attivati subito per recuperare il quaderno e farlo tornare al suo posto. 

Magari poi potrà essere messo al sicuro, ma nelle mani di chi chi quel quaderno lo ha voluto lassù.