FDI presenta due mozioni - Eliminazione uso anglicismi e segnalazioni abbandono rifiuti



Fratelli d'Italia presenta due mozioni. La prima, che sarà discussa nel prossimo Consiglio Comunale del 31 marzo, riguarda la richiesta di istituire una APP per la segnalazione dei rifiuti abbandonati, ormai diventati frequenti.

"Non è solo una questione di mancanza di decoro e di spregio per il nostro paesaggio ” afferma Samantha Latona, consigliere comunale a Vicchio “qui si tratta di assenza di etica e di senso civico, menefreghismo della peggior specie: atteggiamenti che non possono essere tollerati. In altre parti della Toscana, così come nella vicina Romagna, accanto alle modalità più tradizionali di segnalazione ai comuni ed alle società incaricate della raccolta e smaltimento dei rifiuti, queste ultime hanno sviluppato con successo delle APP – applicazioni software per telefonini – che permettono al cittadino che si imbatta in questo tipo di situazione di inviare in tempo reale la segnalazione, corredata di immagine georeferenziata, direttamente al gestore del servizio, permettendogli così di agire e ripristinare l’integrità ambientale nel modo più rapido e efficiente. A noi questa interessante possibilità, rilevante specialmente per i più giovani, al momento non è data: per questo abbiamo presentato una mozione per spingere anche il nostro comune a farsi promotore di iniziative simili sul nostro territorio”

La seconda mozione, che non sarà discussa nel prossimo Consiglio Comunale ma nel successivo, chiede l'eliminazione degli anglicismi nella comunicazione da parte dell'amministrazione. Questa ultima prende spunto proprio dalle celebrazioni della giornata dedicata a Dante (25 marzo): 

“La lingua e la letteratura italiana” afferma Samantha Latona, Consigliere Comunale a Vicchio “rappresentano la quarta lingua più studiata al mondo, e costituiscono uno straordinario apporto dato dall’Italia alla cultura mondiale. Davvero non sentiamo il bisogno di utilizzare anglicismi più o meno stiracchiati [...]"

“Noi crediamo” conferma Caterina Coralli, responsabile di Fratelli d’Italia per il Mugello che questo possa essere il modo migliore per ricordare la figura di Dante quale padre nobile della lingua italiana [...]"

Di seguito le mozioni complete:

 

24.03.2021

Vicchio: in occasione della giornata nazionale di Dante Alighieri viene presentata una mozione per eliminare l’uso degli anglicismi nelle comunicazioni e nella terminologia amministrativa da parte dell’Amministrazione.

In occasione del 25 marzo, giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, anche in Mugello, terra nella quale l’Alighieri secondo testimonianze storiche giocò un ruolo importante nella guerra tra guelfi e ghibellini, Fratelli d’Italia intende onorarne la memoria presentando a Vicchio una mozione per promuovere l’uso esclusivo della lingua italiana, senza superflui anglicismi, da parte dell’Amministrazione Comunale.

“La lingua e la letteratura italiana” afferma Samantha Latona, Consigliere Comunale a Vicchio “rappresentano la quarta lingua più studiata al mondo, e costituiscono uno straordinario apporto dato dall’Italia alla cultura mondiale. Davvero non sentiamo il bisogno di utilizzare anglicismi più o meno stiracchiati: questo straordinario patrimonio e bagaglio culturale non basta solo averlo, ma occorre utilizzarlo, saperne cogliere l’effettivo significato, e valorizzarlo in ogni sede”.

“Noi crediamo” conferma Caterina Coralli, responsabile di Fratelli d’Italia per il Mugello “che questo possa essere il modo migliore per ricordare la figura di Dante quale padre nobile della lingua italiana, particolarmente in un territorio del contado fiorentino che ha visto la sua presenza in diverse località quali San Godenzo e la cascata dell’Acquacheta, ma anche Montaccianico presso Scarperia e l’Uccellatoio in quel di Pratolino. Con questa mozione intendiamo ribadire che la lingua italiana rappresenta l’identità della nostra nazione, il nostro elemento unificante e il nostro patrimonio immateriale più antico, che deve essere opportunamente tutelato e valorizzato”.

 

Caterina Coralli

Responsabile per il Mugello

Fratelli d’Italia

 

 

 

23.03.2021

 

FDI: In difesa dell’ambiente - presentata a Vicchio una mozione per attivare una APP dedicata alle segnalazioni dei cittadini nei casi di abbandono dei rifiuti

E’ purtroppo una triste e squallida occorrenza, che si ripresenta sempre più spesso sui cigli delle nostre strade, quella di imbattersi in rifiuti d’ogni sorta scaricati senza riguardo dai soliti incivili. Non passa giorno, infatti, che le cronache locali non riportino denunce e segnalazioni che riguardano l’abbandono incontrollato di ogni genere di rifiuti, domestici come industriali, al punto che spesso basta affacciarsi a un margine stradale qualsiasi per imbattersi in suppellettili varie, vecchi sanitari, sacchi colmi di ogni porcheria, in alcuni casi abbandonati da anni. Con il recente passaggio, poi, alla modalità di raccolta cosiddetta “porta a porta” in molta parte della nostra provincia il fenomeno sembra essere addirittura aumentato, e non di poco. “Non è solo una questione di mancanza di decoro e di spregio per il nostro paesaggio ” afferma Samantha Latona, consigliere comunale a Vicchio “qui si tratta di assenza di etica e di senso civico, menefreghismo della peggior specie: atteggiamenti che non possono essere tollerati. In altre parti della Toscana, così come nella vicina Romagna, accanto alle modalità più tradizionali di segnalazione ai comuni ed alle società incaricate della raccolta e smaltimento dei rifiuti, queste ultime hanno sviluppato con successo delle APP – applicazioni software per telefonini – che permettono al cittadino che si imbatta in questo tipo di situazione di inviare in tempo reale la segnalazione, corredata di immagine georeferenziata, direttamente al gestore del servizio, permettendogli così di agire e ripristinare l’integrità ambientale nel modo più rapido e efficiente. A noi questa interessante possibilità, rilevante specialmente per i più giovani, al momento non è data: per questo abbiamo presentato una mozione per spingere anche il nostro comune a farsi promotore di iniziative simili sul nostro territorio”.

“Si tratta di una proposta importante e benvenuta” commenta Claudio Gemelli, consigliere metropolitano e presidente provinciale di Fratelli d’Italia. “Il nostro territorio merita la cura e il più profondo rispetto e amore. Ci auguriamo che iniziative come questa, che speriamo venga approvata all’unanimità dal comune di Vicchio, possano essere replicate ove possibile sull’intero territorio metropolitano e ci impegneremo perché ciò avvenga”.

“La cura del nostro bel territorio spetta a noi tutti” conclude Luca Ferruzzi, responsabile provinciale per l’ambiente di Fratelli d’Italia; “Si tratta di un dovere civico al quale nessuno può o deve sottrarsi, e con la tecnologia di oggi tutto è più facile e immediato. Vale anche la pena di ricordare che l’abbandono di rifiuti costituisce reato ambientale, una trasgressione grave, che prevede pesanti sanzioni amministrative per le persone fisiche fino ad arrivare a quelle penali in caso di ditte coinvolte. L’iniziativa, infine, presenta inoltre una indubbia valenza educativa contribuendo un po’ a fare di tutti noi “i guardiani dell’ambiente”: uno dei tanti modi per imparare ad amarlo e rispettarlo”.

 

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.