frana

Chiusa la provinciale 41: ancora disagi per gli abitanti della zona.

Chiusa di nuovo la provinciale fra Vicchio e Dicomano, Alleanza Per Vicchio chiede spiegazioni. Di seguito il comunicato stampa.


La situazione alla Boschetta dalla foto di Alleanza Per Vicchio

Alleanza per Vicchio, tramite il capogruppo Samantha Latona afferma: "È  passato poco più  di un anno dalla prima frana che vedeva coinvolta la SP 41 a Vicchio di Mugello, provocando la sua chiusura ed un forte disagio per la popolazione che, per un lungo  periodo di tempo, si è vista costretta a percorrere molti chilometri in più per arrivare al lavoro, a scuola, alle proprie abitazioni, per non parlare poi dell'interruzione  e di vari disagi  che si sono verificati nel servizio pubblico di trasporto e di smaltimento rifiuti, nella sicurezza (ambulanze, Vigili del fuoco, forze dell'ordine), e addirittura nella consegna della semplice posta. La cittadinanza è di nuovo ripiombata nella medesima situazione. 

Infatti, la rete di contenimento, che l'anno scorso era stata sostituita a monte della strada, ha ceduto, provocando nuovamente la chiusura della provinciale, e gettando nello sconforto i residenti e chi abitualmente deve percorrere quella strada. A questo punto- prosegue la consigliera Samantha Latona- ci pare d'obbligo porre alcune riflessioni, e ci rivolgiamo ai nostri rappresentanti nella città metropolitana, affinché si facciano portavoce delle nostre istanze. 

Vogliamo innanzitutto capire come siano stati eseguiti i lavori di contenimento della scarpata sovrastante la strada, ed il perché, dopo così tanto tempo, il lavoro che avrebbe ripristinato il traffico nei due sensi di marcia non sia stato ancora portato a termine. 

Questa volta ci aspettiamo interventi risolutivi, ed una risposta  chiara e inequivocabile, dovuta soprattutto ai cittadini ".

"Il gruppo centro-destra per il cambiamento sente la responsabilità  morale di dare supporto ai cittadini per far sì che la piena efficienza  e la sicurezza  della Sp41 siano ripristinate in tempi rapidi e  vengano effettuati interventi concreti capaci di garantire la durata nel tempo di un'arteria viaria affidabile. 

Il Mugello ha bisogno  di collegamenti stabili, ed investimenti concreti" concludono i consiglieri metropolitani Alessandro Scipioni, Filippo La Grassa, Paolo Gandola e Claudio Gemelli.

Abbonamento a frana