Porta a porta: cresce a Vicchio la differenziata, rimangono però alcune criticità.

Il rapporto periodico sulla differenziata fa ben sperare e conferma che il porta a porta a Vicchio ha ridotto notevolmente la percentuale di indifferenziata.

Risultati che nei mesi si sono stabilizzati, attestandosi nell'ultima rilevazione di settembre a circa l'83% di rifiuti differenziati.

Nonostante questi ottimi dati, esistono ancora alcune criticità nella gestione dei rifiuti e nella logistica.


Foto Facebook "Vicchio Futura"

Il principale si conferma il fenomeno dell’abbandono di rifiuti. Fossi, fiumi e aree di sosta. Sono tanti i luoghi dove si possono trovare sacchetti abbandonati o rifiuti ingombranti. L’Amministrazione in questo senso ha avviato un percorso per la sensibilizzazione dei cittadini; da “PuliAmo Vicchio” a “Plastic Free” per arrivare fino alla distribuzione delle borracce ai ragazzi di sei anni con l’iniziativa di Publiacqua e i comuni aderenti “Acqua del Sindaco”. Una scelta indirizzata più all’educazione che alla repressione, ci fanno sapere dal Comune, che con l’Assessore all’Ambiente Franco Vichi sta per ora escludendo la possibilità di installare videocamere di sorveglianza, vista la vastità del territorio e i costi proibitivi. Più probabile invece la creazione di una piattaforma di segnalazione rivolta ai cittadini. Sembra infatti che qualcosa stia nascendo in accordo con i comuni dell’Unione e il Prefetto, da poco venuto in visita in Mugello, per creare una rete di segnalazioni.

 

Altra questione critica rimangono i disagi legati ai punti di raccolta fuori paese. Proprio in questi giorni è iniziato un confronto fra Il Comune di Vicchio, Alia e A.T.O. per la riorganizzazione dei punti di raccolta. Grazie alle segnalazioni degli utenti il Comune si impegnerebbe ad assecondare le singole esigenze, facendosi portavoce per modificare dove possibile il servizio. Il nuovo piano di raccolta partirà già a gennaio prossimo, insieme al nuovo piano per la pulizia strade.


Area di conferimento per i commercianti del centro storico

Infine due questioni slegate fra loro ma probabilmente di unica soluzione. La prima riguarda il conferimento dei rifiuti per chi possiede la seconda casa a Vicchio e non può giornalmente esporre i bidoncini. L’altra riguarda gli esercizi commerciali in centro paese, che per un problema di decoro urbano, in questi mesi hanno conferito i rifiuti straordinariamente in un’area del deposito comunale ai Macelli. Inizialmente la sperimentazione del comune prevedeva (con ordinanza del Sindaco N° 24/2019 poi prorogata con con ordinanza  N° 25/2019), un periodo di prova che finiva lo scorso 31 ottobre. Ad oggi l’area nel deposito comunale è ancora attiva, ma crea disagi ai commercianti, inoltre risulta poco sicura e chiunque può lasciare i rifiuti. Anche lì infatti si sono verificati abbandoni. Per questo nei prossimi giorni dovrebbero essere convocati i commercianti interessati per discutere del problema. L’idea, ci viene spiegato sempre dall’Assessore all’Ambiente, è quella di procedere in due direzioni complementari: la prima sarebbe quella di capire chi dei commercianti del centro possa avere la possibilità di non lasciare fuori i bidoni sette giorni su sette, trovando posto all’interno dell’attività; la seconda dovrebbe essere quella di individuare una zona di conferimento definitiva, sorvegliata con telecamere e accessibile con apposita chiave, ai soli commercianti interessati. L'area potrebbe servire in integrazione, per le esigenze di chi viene a Vicchio solo per il fine settimana, così da risolvere con un’unica soluzione due problemi.

Per adesso in attesa di una decisione definitiva al problema, per il quale Vichi si dice fiducioso riuscire a risolvere prima della fine dell’anno, l’area provvisoria ai Macelli sarà prorogata fino al 31 dicembre. La volontà di non invadere il centro storico con i bidoni multicolore durante le feste, dovrebbe rimanere prioritaria per questa Amministrazione.

Il tutto dovrebbe passare prima in Giunta e poi in Consiglio Comunale nelle prossime settimane, per definire velocemente la nuova organizzazione dei rifiuti che partirà come detto nel 2020.

Di seguito riportiamo il comunicato stampa sulla raccolta differenziata rilasciato dall’ufficio stampa del Comune di Vicchio

 

RACCOLTA DIFFERENZIATA: CON IL PORTA A PORTA +81%  IN NOVE MESI

 

“I vicchiesi hanno risposto con grande senso di responsabilità e con grande convinzione all’attivazione del ‘Porta a Porta”. Per questo,  prima di tutto, anche a nome dell’amministrazione comunale, li ringrazio tutti. I dati sono chiarissimi. Basta comparare il dato definitivo per la raccolta differenziata relativo al  2018 (43,30%) e la media nei primi 9 mesi del 2019  (pari, al 1 ottobre, al 78,40%. Se la tendenza proseguirà, è probabile con la fine dell’anno che si arrivi all’80%).  La nostra zona, il Mugello, non solo Vicchio, hanno risposto benissimo alla nuova organizzazione ”.  Così Franco Vichi, assessore all’ambiente del comune di Vicchio.

“La Regione Toscana – ha continuato Vichi - proprio tre mesi fa ha dedicato sulla materia rifiuti due giorni di discussione all’interno  del Consiglio Regionale approvando una risoluzione finale che si pone l’obiettivo di arrivare all’80% della RD entro il 2030 (oggi la differenziata in Toscana e’al 54%). Noi contiamo di arrivarci entro l’inizio del 2020. Ricordo anche che abbiamo già aderito al Plastic free ovvero siamo fra i primi comuni in Italia ad aver approvato sia in Consiglio Comunale che in Giunta la lotta alla plastica e all’introduzione di best practices nel settore ambientale; ogni mese i volontari puliscono le aree verdi del territorio (PuliAMO Vicchio). Ma non ci culliamo sugli allori, sappiamo che ci sono aree da migliorare, criticità da superare, sacche di resistenza ed inciviltà. Per questo stiamo collaborando con Alia e A.T.O. per migliorare il servizio ai cittadini, siano essi residenti e non:  contiamo di portare in Consiglio Comunale nelle prossime settimane, ha poi concluso l’assessore, il nuovo Sistema di spazzamento del centro e delle frazioni, che permetterà di monitorare ed efficientare ogni angolo del nostro territorio”.

 

 

UFFICIO STAMPA E COMUNICAZIONE

 

Comune di Vicchio

ufficiostampa@comune.vicchio.fi.it

Aggiungi un commento

Plain text

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.