Federcaccia contraria all'eolico Villore-Corella "A rischio i corridoi di volo degli uccelli migratori"


Tratto da “Studio statistico sul flusso migratorio di alcune popolazioni di turdidi e fringillidi in Toscana” di Paolo Casanova e Anna Memoli, Dipartimento di Biotecnologie Agrarie Università degli studi di Firenze in collaborazione con Provincia di Firenze, Assessorato Agricoltura, caccia e pesca e Federcaccia Toscana, Tiposervice, 2001.

Le osservazioni al progetto di impianto eolico “Monte Giogo di Villore” proposto dalla società ASGM s.p.a. di Verona da parte di Federcaccia Toscana Sezione Provinciale di Firenze. 

L'analisi è incentrata sulle rotte migratorie le quali interessano l'area sulla quale dovrebbe sorgere il nuovo impianto di AGSM. 

Di seguito l'estratto delle comclusioni riportate nel documento delle osservazioni allegato qui sotto e consultabile qui:

 

Conclusioni

Da quanto sopra esposto un impianto così progettato inciderebbe in maniera molto pesante sia sulle specie migratrici che su quelle stanziali e avrebbe conseguenze negative anche sulla pianificazione faunistica di un territorio ancora oggi non fortemente antropizzato, come quello dell’appennino tosco romagnolo. Non riteniamo quindi compatibili con la difesa dell’ambiente istallare impianti eolici su valichi montani e località caratterizzate da alte concentrazioni di avifauna migratrice e da regolari corridoi di volo degli uccelli migratori.

 

Aggiungi un commento

Plain text

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.