Nasce ASD Vicchio Sandro Vignini

4 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Lorenzo Fabbiani
Ritratto di Lorenzo Fabbiani
Nasce ASD Vicchio Sandro Vignini

Una nuova società sportiva calcistica, l' ASD Vicchio Sandro Vignini , fatta da genitori per i ragazzi di Vicchio.

L'associazione dilettantistica , nata il 1 aprile 2014  e che già conta oltre 125 soci, è formata principalmente da genitori di ragazzi appassionati al calcio. La struttura societaria ha al suo interno sei soci fondatori: Grati Cesare (Presidente) , Giovanna Bazzani (Vice Presidente), Stefano De Rosa,Pieri Francesco,Sergio Gamberi e Simone Cappellini. La neonata società sta già prendendo contatto con i suoi soci per formare un gruppo di venti consiglieri. 

Il loro obiettivo è quello di riportare a Vicchio una scuola calcio funzionale e giusta, mettendo al centro del progetto proprio i ragazzi che voglio fare sport. "Il calcio deve tornare ad essere sociale, non impreditoriale" - ci spiega il Presidente Grati- "In questi anni ci hanno sempre parlato del settore giovanile in termini di rimessa o guadagno. Ecco, per noi non è ne l'uno ne l'altro, ma una risorsa. "- continua Grati- " E' proprio il concetto , l'idea , che cambia."

Il 30 di giugno poi, scade l'appalto di gestione degli impianti sportivi e la società sarebbe interessata anche a partecipare al bando per la gestione degli stessi. 

"Inizialmente abbiamo parlato con l' U.S. Vicchio, per capire se c'era la possibilità di una convivenza" - ci dice il Presidente -" ma non si sono resi disponibili. Anzi, hanno sempre affermato che l' U.S.Vicchio debba essere l'unica società riconosciuta, accusandoci addirittura di voler far morire una realtà storica di Vicchio. Ora ci chiediamo se davvero, una società nata neanche un mese fa, possa abbattere una 'corazzata' di quasi cento anni. Pensiamo piuttosto che se davvero  l' U.S. Vicchio non esisterà più , le responsabilità ricadano su chi ha gestito in questi ultimi anni la società."

Alcune voci di paese davano già come certa l'assegnazione della gestione degli impianti sportivi alla nuova società, viste le note difficoltà di gestione degli attuali assegnatari del bando, ma come ci spiega De Rosa, uno dei soci fondatori dell'ASD Vicchio Sandro Vignini, niente è stato deciso: "Abbiamo fatto una proposta al Comune , il quale l'ha ritenuta interessante. Tutto qui. " -precisa il socio fondatore - " Vedremo dopo il 30 giungo se saremo noi o altri a vincere la gara." 

La nuova società punterebbe innanzi tutto a riportare i giovani calciatori di Vicchio a praticare la scuola calcio nel proprio paese, incentivandone il riavvicinamento venendo incontro, anche economicamente, alle famiglie con la riduzione dei costi per l'iscrizione al primo anno di attività a soli 80 euro (a fronte dei 300 attuali). Altro punto cruciale è il mantenimento decoroso degli impianti attuali, oltre che all'apertura, per tutti, degli stessi. Anche per i non tesserati, i quali avrebbero a disposizione luoghi attrezzati dove poter giocare. Coinvolgimento dei ristoranti e pizzerie del paese, magari con sponsorizzazioni e convenzioni su cene e pranzi, escludendo fin da subito l'ipotesi dell'organizzazione di sagre di finanziamento. Apertura totale e collaborazioni con altre società sportive e squadre di calcio, costrette molte volte ad esercitare in luoghi non adatti o addirittura a cambiare paese. "Per questo ultimo punto" - precisa ancora il Presidente - " abbiamo per esempio già un accordo di massima con la società Mugello2001, interessata a riformare la squadra per la terza categoria che si è resa da subito disponibile a collaborare, di modo che una volta conclusasi l'esperienza del ragazzo nel settore giovanile, ci sia la possibilità di continuare a praticare calcio in categoria. Sia chiaro "- continua Grati- " che abbiamo subito precisato che il tutto deve avvenire senza alcun passaggio di soldi. Per tanti anni abbiamo assistito a Vicchio ad una assurda compravendita di cartellini, anche di ragazzi ai quali interessava solo 'tirare due pedate al pallone'. Tutto questo deve finire."

Anche la gestione economica degli impianti sportivi in questi anni ha destato molte perplessità, ed anche qui ci viene assicurato che tutti i bilanci della nuova società saranno pubblici, consultabili da tutti sul prorpio sito (ancora in costruzione). Provvisoriamente è attivo solamente un indirizzo di posta elettronica dove chiunque può richiedere informazioni: asdvicchiosandrovignini@gmail.com

Esiste poi a lungo termine anche un progetto interessante sulla costituzione a Vicchio di una Polisportiva, che possa unire tutte le associazioni sportive. Dal Mugello Volley (con la quale esiste già una uniformità di punti di vista),  al pattinaggio e tutte quelle realtà che esercitano nel paese. 

"Inoltre" - conclude il Presidente Cesare Grati - " il nome della società ASD Vicchio Sandro Vignini, sottointende i valori e i voleri che Sandro portava avanti da calciatore. Fin dall'inizio abbiamo contattato su moglie Giovanna che è subito rimasta entusiasta della cosa, infatti è una dei soci fondatori nonchè  la Vice Presidente della società. "

 

giovanni cecchini (non verificato)
sono felice ed orgoglioso di questa iniziativa , che non mira ad " uccidere" la gloriosa us vicchio ,... ma solo a dare una sopravvivenza ad un settore che , si è disgregato negli ultimi tempi ,(come ebbi a dire al presidente qualche tempo fa ) ,. ed è solo per gli impegni di lavoro che mi portano spessissimo fuori casa, che non posso partecipare personalmente alle attività ,. mi propongo con le mie notoriamente scarse capacità di essere membro attivo non appena mi sarà possibile ,.... e non appena il presidente preparerà la mia tessera socio, passerò a ritirarla !
Lorenzo Fabbiani
Ritratto di Lorenzo Fabbiani
<p>All'incontro di presantazione dei consiglieri (<a href="http://www.devurbe.net/node/44" target="_blank">leggi qui</a>), è stata affrontata anche la questione della gestione degli impianti sportivi. Dal candidato Sindaco e anche dai candidati consiglieri, sono arrivate indicazioni &nbsp;chiare sui punti che verranno presi in considerazione per l'assegnazione del bando: i r<span style="font-size:13px">agazzi di vicchio come priorità e gestione trasparente e decorosa degli impianti. Sempre ,</span>"ammesso e non concesso" (come ci viene ripetuto) , che sia il Centrosinistra a vincere le amministrative. &nbsp;&nbsp;</p>
Stefano Celli
<p>La questione della gestione degli impianti sportivi è complessa e di non facile soluzione.<br /> Secondo quanto prevede l’attuale regolamento comunale, infatti, tra i vari criteri sui quali basare la valutazione del concessionario rientrano anche il numero dei tesserati della società sportiva e gli anni di anzianità della stessa.</p> <p>Se non si cambia prima il regolamento risulta quindi molto difficile che la prossima associazione concessionaria possa essere la “Sandro Vignini”.</p> <p>Il risultato di un bando pubblico non si può stabilire prima, sarebbe un’irregolarità che provocherebbe ricorsi a non finire e una battaglia legale alla quale nessuno vorrebbe andare incontro.<br /> Per quel che ci riguarda anche noi pensiamo che nell’utilizzo degli impianti sportivi comunali si debbano privilegiare i ragazzi di Vicchio ma pensiamo anche che il compito di un’amministrazione comunale non si esaurisca nell’assegnare gli impianti ma debba comunque garantire, chiunque sia il vincitore del bando, che gli spazi siano usufruibili da tutti a tariffe concordate con il comune e senza ostacoli per nessuno.<br /> E questo deve valere tanto per i ragazzi della “Sandro Vignini”, che per “Mugello 2001”; &nbsp;per gli amatori ma anche per l’U.S. Vicchio perché noi non auspichiamo la scomparsa di nessuna di queste associazioni sportive.</p> <p>Infatti sappiamo bene che il fallimento dell’U.S. Vicchio avrebbe pesanti ripercussioni economiche per moltissimi nostri concittadini che, generosamente, negli anni hanno prestato garanzie personali per questa società ed oggi verrebbero travolti da un suo fallimento.</p> <p>Stia tranquilla quindi l’attuale maggioranza che la possibilità per tutti di giocare ed allenarsi lo garantirà anche Uniti per Vicchio, in caso di vittoria elettorale, anzi farà di più, farà conoscere alle associazioni sportive di Vicchio un assessore allo sport in carne ed ossa che sia disponibile a fronteggiare i problemi e si impegni ad incentivare al massimo la collaborazione tra tutte loro.<br /> &nbsp;</p>

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.