Verbali alla ProLoco per la staffetta in Maschera

Image

 

Discussioni dopo la staffetta in maschera per le vie del centro storico organizzata dalla ProLoco a chiusura del Giugno Soportivo.

La manifestazione andata in scena il 4 Luglio, oramai alla terza edizione,prevedeva una corsa goliardica per le vie del centro, ma a differenza degli anni passati l'edizione 2009 ha suscitato non poche polemiche che sono poi sfociate in due verbali.

- Avevamo presentato tutti i permessi già a maggio - ci spiega un tesserato ProLoco - sia per il Giugno Sportivo, sia per la staffetta in maschera che era stata denominata "Gara Podistica" (come nelle precedenti edizioni ndr) e dal giorno della presentazione dei permessi non ci era stato contestato niente -

La ProLoco, nei giorni successivi alla manifestazione si è vista recapitare due verbali: uno riguardante il mancato rispetto delle norme inerenti alla "Gara Podistica", con una sanzione di 70 euro;  l'altro inerente alla errata comunicazione della denominazione della manifestazione che doveva essere registrata come "Sfilata di Carri allegorici". Quest'ultimo verbale prevede una sanzione che va da 258 a 1500 euro per "Manifestazione senza autorizzazione". (Dopo l'incontro con il sindaco, il quale è l'unico ad avere il potere decisionale sulla sanzione da applicare, è stata assegnata la sanzione minima di 258 euro ndr)

- I verbali - continua l'associato ProLoco - , anche se in contrasto fra loro, saranno pagati regolarmente. Quello che però ci ha dato più fastidio in questa vicenda è che ci hanno dipinti come i padroni di Vicchio senza alcun rispetto per le regole. La ProLoco è ente organizzatrice  e responsabile a livello civile e penale. E' prima di tutto nostro interesse rispettere le norme e le leggi . Non capiamo inoltre - conclude il membro della ProLoco - il motivo per cui nelle due edizioni precedenti , con gli stessi permessi,non ci siano stati problemi - .

 

 

Commenti

1

<p>Ma &egrave; uno scherzo? Se non lo &egrave;, &egrave; davvero una brutta notizia questa delle sanzioni alla Pro loco di Vicchio per le loro recenti iniziative.Tralascio le procedure, i regolamenti, vo alla sostanza politica.Se stiamo dietro ai regolamenti, facciamo la multa anche ai pedoni che &nbsp;non attraversano sulle strisce, come anni fa faceva un vigile in paese</p> <p>Un brutto inizio nel rapporto fra nuova ammnistrazione e associazionismo. Cosa non &egrave; piaciuta, la goliardia? la scompostezza? qualche gavettone?l'esuberanza ? gli abbigliamenti succinti e stravaganti? Non &egrave; che queste sanzioni (comminate ad una associazione che opera per il bene del paese, e per il paese organizza iniziative) siano l'inizio di un &quot;canone&quot; estetico e comportamentale vagamente bacchettone? tutti in fila per due dietro alla signora maestra o alla madre superiora?</p> <p>Speriamo di no.</p> <p>Piuttosto che far multe ai ragazzi della&nbsp; Pro Loco in vena di scherzi,&nbsp;perch&egrave;-per fare un esempio-&nbsp;non teniamo &nbsp;Piazza Giotto un p&ograve; sgombra dalle macchine che ad ogni ora l'assediano impedendone la fruizione da parte dei cittadini?</p> <p>bruno confortini</p>

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.