Telecom non ripara il guasto? Puoi chiedere un indennizzo.

1 contenuto / 0 new
Lorenzo Fabbiani
Ritratto di Lorenzo Fabbiani
Telecom non ripara il guasto? Puoi chiedere un indennizzo.

C'è una clausola nel contratto che stipuliamo con Telecom che potrebbe rimborsare gli utenti rimasti senza linea.

E' di questi giorni la protesta di alcuni residenti in Mugello per i disservizi creati da Telecom nei confronti dei prorpi utenti (da un'articolo del ilfilo.net ). C'è un organo che tutela i consumatori che opera in ambiente di comunicazione: è il Co.Re.Com. Il Comitato Regionale per le Comunicazioni offre un servizio gratuito per le "controversie tra utenti e operatori delle comunicazioni". Sul sito (visitabile cliccando qui) sono presenti i riferimenti per tutte le tipologie di controversie.

Pe esempio se controlliamo il contratto Telecom per linea fissa sottoscritto dalla maggior parte dei privati per la linea di casa troviamo il seguente articolo: 

Articolo 33
Ritardi nell'adempimento degli obblighi assunti da Telecom nella fornitura del Servizio
1.
Qualora Telecom non rispetti i termini previsti per l'attivazione del Servizio, la riparazione di un guasto, la variazione del numero telefonico, l'effettuazione di un trasloco, di cui rispettivamente agli articoli 4.3, 15.4, 12.2 e 9.4, il Cliente ha diritto ad un indennizzo pari al 50% del costo di abbonamento mensile corrisposto dal Cliente per ogni giorno lavorativo di ritardo incluso il sabato o di inadempimento delle condizioni di volta in volta stabilite e avrà la possibilità di richiedere il maggior danno subito, come previsto dal Codice Civile. In caso di ritardo nell'attivazione di un nuovo impianto o di un trasloco, l'indennizzo viene riconosciuto automaticamente.
2. Tale indennizzo non trova applicazione se il ritardo è imputabile o comunque ascrivibile al Cliente ovvero a terzi diversi da Telecom, considerando come Telecom anche i suoi subfornitori/subappaltatori e se comunque non è possibile rispettare i termini concordati o la data di appuntamento già indicata per cause non imputabili a Telecom. 

Quindi se per esempio il guasto alla nostra linea ipotetica non viene riparato entro le 48/72 ore (secondo quanto indicato da Telecom) si può iniziare a conteggiare l'indennizzo secondo quanto descritto nell'articolo 33 delle "Condisioni Generali Abbonamento di Base" (in allegato il file completo aggiornato ad ottobre 2014).

Per esempio se un utente paga una bolletta di 90 euro bimestrali, l'indennizzo dovuto da Telecom sarà di 15 euro per ogni giorno di ritardo nella riparazione del guasto. Infatti il calcolo è: [Importo bolletta mensile senza consumi ÷ 2]

In ogni caso ecco il link relativo alle varie tipologie di contratto Telecom http://www.telecomitalia.it/assistenza/info-consumatori/carta-servizi