Al via la IX edizione della Marcia di Barbiana

 

Appello IX Marcia di Barbiana  redatto dal Comune di Vicchio

 “La Speranza vive: per un’altra Scuola, per un’altra Società”
30 Maggio 2010- Ci siamo!

 

Appello IX Marcia di Barbiana  redatto dal Comune di Vicchio

 “La Speranza vive: per un’altra Scuola, per un’altra Società”
30 Maggio 2010- Ci siamo!

Siamo alle porte della Nona Edizione della Marcia di Barbiana.
Vicchio e il Mugello si stringono nuovamente intorno alla figura di Don Lorenzo Milani e alla Scuola di Barbiana.
Un appuntamento sentito da tutti coloro i quali credono che un’altra scuola sia possibile, un’altra società edificabile.
Oggi nella nostra società si acuiscono le disuguaglianze sociali ed economiche, prevalgono le logiche del più forte e si diffonde un’idea selettiva e autoritaria dell’educazione ridimensionando le risorse umane e intellettuali.
Un messaggio diverso si leva da Barbiana: un messaggio contro gli egoismi e le separazioni,
l’intolleranza e il razzismo, contro le derive consumistiche che pervadono il sistema sociale
. Da Barbiana si riafferma una cultura educativa democratica, solidale, comunitaria, nel rispetto delle diversità.
Una scuola sana, figlia di Barbiana chiede di essere ascoltata. Chiede uguaglianza delle opportunità e libertà, promozione del confronto e del dialogo. Chiede un Paese che ami i propri figli e per questo non li affidi alla superficialità degli spot, abbandonandoli alla paura del futuro.
A questa Scuola parleremo con il silenzio dei nostri passi.
Saranno i Comuni della nostra valle ad aprire, come sempre con i loro gonfaloni, la Marcia, per
indicare come siano oggi le comunità locali la base per un vivere civile migliore, con quello spirito antico e insieme modernissimo di civiltà e di socialità che appartiene loro.
Sosterremo con la nostra presenza una scuola delle città e dei paesi, comunità nella comunità.
Ripensando ai nostri fondamentali:
“Solo i figlioli degli altri qualche volta paiono cretini. I nostri no. Standogli accanto, ci si accorge che non sono. E neppure svogliati. O per lo meno sentiamo che sarà un momento, che gli passerà, che ci deve essere un rimedio. Allora è più giusto dire che tutti i ragazzi nascono eguali e se in seguito non lo sono più, è colpa nostra e dobbiamo rimediare.”
(Lettera ad una professoressa, pag. 61)

Il Sindaco del Comune di Vicchio Roberto Izzo – Il Sindaco del Comune di Calenzano Alessio Biagioli – Il Sindaco del Comune di Montespertoli Giulio Mangani – Il Sindaco di Firenze Matteo Renzi - Il Presidente della Comunità Montana Mugello Stefano Tagliaferri – Il Presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci - Il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.