Carlo Zacconi si candida a sindaco.

A poco più di tre mesi dalle amministrative, ecco il secondo candidato alla poltrona di sindaco di Vicchio. Carlo Zacconi ha ufficializzato la sua candidatura, appoggiato dalla lista civica “Per il nostro Comune”.

Zacconi aveva presentato la sua candidatura per le primarie del PD, per poi in seguito ritirarsi in seguito alle polemiche interne del partito.

Izzo sindaco solo tra un anno e mezzo?

In paese circola da giorni una voce, non so quanto veritiera, che dice che Roberto Izzo debba aspettare un anno e mezzo prima di andare in pensione e che, non volendo o potendo lui chiedere l'aspettativa, la soluzione sarebbe un sindaco-ponte fino al suo insediamento sul "trono" di Vicchio. Ripeto, pubblico questa cosa in modo che chiunque sia a conoscenza di conferme o smentite sull'argomento possa mettere un punto certo sulla questione, stranamente ignorata finora da tutti, vincitori e vinti.

Roberto Izzo

Roberto Izzo, dunque, si è aggiudicato le primarie del centrosinistra a Vicchio. Erano quattro i partecipanti alla tornata elettorale per la scelta del candidato sindaco della coalizione composta da Partito Democratico e Partito Socialista e Izzo ha ottenuto 494 voti, pari al 32,9% dei voti validi. Il vincitore ha superato l'attuale sindaco in carica, Elettra Lorini, di 31 voti (463, 30,9%). Più staccati l'ex vice sindaco Emanuele Maria Alessi con 281 voti e l'esponente del Partito Socialista, Bruno Becchi con 247.

Pagine

Abbonamento a www.devurbe.net RSS