Approfondimenti 

Fiera Calda 2015: cambiamenti e dubbi. Anteprima del nuovo logo.

Il centro di Vicchio durante la Fiera Calda 2014La Fiera Calda 2015 si annuncia come la più discussa degli ultimi anni.

 

L'Amministrazione Comunale prova a cambiare il volto della festa vicchiese di più lunga tradizione che negli ultimi anni aveva perso interesse. Sostanziali le novità. Prima fra tutte spicca la diversa disposizione del palco centrale che ospiterà gli eventi principali, il quale verrà spostato da Piazza Giotto a Piazza della Vittoria. In conseguenza di questa modifica sarà riorganizzato il tradizionale mercato che si svilupperà fra il viale Beato Angelico e Piazza Della Vittoria, mentre la tradizionale mostra dell'artigianato sarà posizionata attorno ai giardini. Lo spostamento del mercato lascerà libere le logge, dove sarà allestito uno spazio letterario, ma la novità più discussa è certamente l'allestimento di una vetrina animale in Piazza Giotto. La piazza infatti, almeno nei giorni di sabato e domenica (i giorni conclusivi della Fiera), sarà adibita all'esposizione di animali degli allevamenti tipici della nostra zona, con un'impostazione ludico-didattica. 

Regionali: affluenza a Vicchio 48,30%

PD oltre il 52%. Lega in crescita a Vicchio. In calo la destra. Tiene il M5S. Sì quasi al 10%.

Ecco i risultati completi:

AFFLUENZA alle ore 23:00    48,30%
Sezione Iscritti  Votanti % Votanti
maschi femmine totale maschi femmine totale maschi femmine totale
                   
1     440     481     921     234     228     462     53,18 %     47,40 %     50,16 %    
2     443     480     923     244     234     478     55,08 %     48,75 %     51,79 %    
3     474     494     968     269     246     515     56,75 %     49,80 %     53,20 %    
4     515     536     1.051     230     245     475     44,66 %     45,71 %     45,20 %    
5     453     458     911     196     191     387     43,27 %     41,70 %     42,48 %    
6     475     415     890     243     207     450     51,16 %     49,88 %     50,56 %    
7     435     448     883     200     195     395     45,98 %     43,53 %     44,73 %    
                   
Totale     3.235     3.312     6.547     1.616     1.546     3.162     49,95 %     46,68 %     48,30 %    
RISULTATI LISTE CIRCOSCRIZIONALI
PASSIONE PER LA TOSCANA-LAMIONI PRESIDENTE
 

0,31%

 

voti
9

1 GIUSEPPE CARRIERO 3 50,00%
2 SANDRA BARBIERI 3 50,00%
3 ROBERTO RIVIELLO 0 0,00%
4 FIORELLA MORI 0 0,00%
5 FILIPPO VETRINI 0 0,00%
PARTITO DEMOCRATICO
 

52,65%

 

voti
1.538

1 FIAMMETTA CAPIROSSI 329 54,29%
2 STEFANO PROSPERI 45 7,43%
3 MARIA GRAZIA ESPOSITO 14 2,31%
4 LUCIANO BARTOLINI 68 11,22%
5 SERENA SPINELLI 61 10,07%
6 DANIELE LORENZINI 89 14,69%
RIFORMISTI 2020-IL POPOLO TOSCANO
 

1,95%

 

voti
57

1 SILVIA COLOMBO 7 20,00%
2 GIACOMO BAGNI 17 48,57%
3 ELENA CHIRONI 1 2,86%
4 MICHELE BALLINI 6 17,14%
5 NATALINA PERRI 1 2,86%
6 FRANCESCO RUGGERI 3 8,57%
LEGA NORD TOSCANA-SALVINI
 

11,19%

 

voti
327

1 COSTANTINO CIARI 53 40,15%
2 CARLA PORRARI 10 7,58%
3 MARCO FABRIZIO 6 4,55%
4 GIULIA DEVESCOVI 13 9,85%
5 BRUNO NIGRO 29 21,97%
6 SABRINA SQUILLONI 21 15,91%
FRATELLI D'ITALIA-ALLEANZA NAZIONALE
 

3,01%

 

voti
88

1 ALESSANDRO MONNETTI 11 28,21%
2 CRISTINA BERARDICURTI 16 41,03%
3 MICHELE BARBAROSSA 3 7,69%
4 VALENTINA LANZILOTTO 1 2,56%
5 GIULIANO COCO 2 5,13%
6 ROBERTA TELESCO 6 15,38%
LEGA TOSCANA-PIU' TOSCANA
 

0,55%

 

voti
16

1 MARCO MEONI 6 75,00%
2 ELENA SETTESOLDI 1 12,50%
3 CRISTIAN GIORGINI 0 0,00%
4 CATERINA STUPPIA 1 12,50%
FORZA ITALIA
 

4,31%

 

voti
126

1 NICOLA NASCOSTI 21 50,00%
2 SILVA GURIOLI 4 9,52%
3 MARCO STELLA 7 16,67%
4 ELENA CERONI 4 9,52%
5 CLAUDIO SCURIATTI 3 7,14%
6 LUCIA DONATO 3 7,14%
MOVIMENTO 5 STELLE-BEPPEGRILLO.IT
 

15,75%

 

voti
460

1 ANDREA VANNINI 67 26,27%
2 SILVIA BERTOLUCCI 41 16,08%
3 PAOLO CHIARINI 42 16,47%
4 LUCIA BARDINI 17 6,67%
5 MAURIZIO GORI 64 25,10%
6 MARIA PICA 24 9,41%
DEMOCRAZIA DIRETTA-ARTICOLO 75
 

0,38%

 

voti
11

1 ALICE PAIOLETTI 2 100,00%
2 CLAUDIO BELLAROBA 0 0,00%
3 AURORA MEONI 0 0,00%
4 MARCO MARRAGHINI 0 0,00%

 

SI'-TOSCANA A SINISTRA
 

9,89%

 

voti
289

1 ELISA BRIGIOLINI 22 10,05%
2 RICCARDO LAZZERINI 13 5,94%
3 DONATELLA GOLINI 20 9,13%
4 MASSIMO MANNARINO 3 1,37%
5 DANIELA LEONI 13 5,94%
6 LORENZO VERDI 148 67,58%

Sì presenta il candidato per le regionali.

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa:

Il 31 maggio si vota per il rinnovo del consiglio regionale della toscana.

Venerdì 22 maggio saremo felici di presentare ai cittadini vicchiesi (e non solo) Lorenzo Verdi, nostro candidato consigliere per la lista SI-Toscana a sinistra che sostiene la candidatura di Tommaso Fattori presidente.

Vi invitiamo dunque venerdì al circolo arci il tiglio di vicchio dalle 18:30 a prendere un aperitivo con noi: un’occasione per confrontarsi, conoscersi, ascoltarsi ed illustrare il percorso e il progetto che nasce a monte di questa candidatura. Speriamo in una partecipazione numerosa, confidiamo nelle vostre proposte e, perché no, nelle vostre speranze.

 

Perché (anche) a Vicchio:

Vicchio ha un cuore a sinistra, è sempre stato così e crediamo che il paese, i ragazzi, la cittadinanza tutta abbiano il diritto di tornare a parlare di sinistra, di proporre, di ascoltare e discutere di temi di sinistra, che sono quelli che da sempre ci contraddistinguono e ci fanno sentire orgogliosi di difenderli: lavoro, istruzione, accoglienza e integrazione, sanità, salute e salubrità del luogo, trasporto pubblico, tradizione e scambio, controllo e progettazione di opere non necessariamente grandi ma funzionali alla popolazione, per la quotidianità della popolazione, per il territorio.

Siamo contrari a inciuci e pastine, contrari alla politica delle poltrone. Sogniamo una politica partecipata fatta da donne e uomini che studiano e lavorano e non un carrozzone fatto solo per arricchire pochi sulle spalle dei tanti (soliti).

Proponiamo una politica che rimetta al centro il parere delle persone, che prenda le distanze da una classe dirigente che ce la sta mettendo tutta per convincerci che il nostro parere sia inutile, da un premier che sta spaccando un partito (?) facendo passare una legge elettorale completamente antidemocratica, convincendoci (anzi, tentando di convincerci) che oggi per essere di sinistra devi fare cose che nemmeno la destra si sarebbe sognata. Ma quanti di loro erano a Roma nella (giusta) difesa dell’articolo 18 contro le proposte del governo Berlusconi? Quanti in toscana, Bersaniani di ferro, si sono scoperti Renziani doc, rottamatori della prim’ora?

Siamo convinti che Vicchio e tutto il suo popolo non abbiano la memoria così corta.

Perché questo incontro? Perché crediamo di dire il vero quando diciamo che

-la traduzione di Job’s act in italiano sia in realtà perdita del lavoro e mercificazione dei diritti. Il caso della Ross dove licenziano nove lavoratori in un momento nel quale chiedono nel contempo straordinari ai lavoratori è un’ avvisaglia della progressiva perdita dei diritti.

- nella terra di don Milani, la buona scuola ed i presidi sceriffi non ci piacciono. Da sempre sostenitori di scelte collegiali, partecipate, siamo per le buone maestre e i buoni maestri e non per i presidi manager; siamo, con tutte le tasse che paghiamo, per un implemento dei finanziamenti regionali e statali alla scuola pubblica.

- siamo convinti che gli uomini e le donne siano potenzialità e non un problema. Il problema (vero) sono gli speculatori sui fondi della comunità europea che si arricchiscono, non sono gli immigrati. Perché le tradizioni sono importanti ma il Mugello è nel mondo e lo scambio con altre culture non può che arricchire.

- siamo custodi gelosi della nostra salute e per questo siamo contrari ad impianti invasivi e dannosi come quello che vorrebbero realizzare Petrona, agli inceneritori e alla combustione dei  rifiuti, con la quale, guarda caso, si può generare un business molto redditizio, sempre a favore di pochi a scapito dei più. Perché la salute dei cittadini è importante non solo quando siamo in campagna elettorale

 

Per questi e tanti altri motivi vi aspettiamo venerdì alle 18:30 al circolo ARCI il tiglio di Vicchio e ogni Giovedì mattina al mercato per parlare con noi, prendere un volantino e rilanciare una voglia di sinistra che, siamo convinti, a Vicchio non stava dormendo, chiedeva solo di essere svegliata.

Sì Toscana a Sinistra Mugello

Pagine

Abbonamento a www.devurbe.net RSS